Per i sostenitori delle discariche

Andare in basso

Re: Per i sostenitori delle discariche

Messaggio  giorgio il Mar Giu 03, 2008 2:50 pm

I sistemi di filtraggio, sono senz'altro avanzati, ma hanno bisogno di manutenzioni costanti il che vorrebbe dire "costi!", esistono altre possibilità di riutilizzare la plastica, ad esempio riducendola in filamento, tipo il pile, per ottenere coibentazioni di sicura efficacia, come del resto la carta che può essere sminuzzata in ovatta di cellulosa, anch'essa ottimo isolante termo-acustico. Comunque una riduzione di rifiuti si otterrebbe anche se finalmente le industrie iniziassero ad utilizzare contenitori standard e multiuso, senza la necessità di fargli subire una seconda lavorazione. Le possibilità ci sono e la volontà che manca!
avatar
giorgio

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 26.03.08
Età : 39
Località : padova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Per i sostenitori delle discariche

Messaggio  A.DiCarlo il Mar Giu 03, 2008 9:28 am

Che io sappia, qui in Svizzera, riciclano solo il PET e la plastica dei contenitori di latte e yogurth; il resto della plastica la bruciano, quindi dev'essere possibile farlo senza inquinare (magari utilizzando filtri diversi).

A.DiCarlo

Messaggi : 44
Data d'iscrizione : 28.01.08
Località : Zürich

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Per i sostenitori delle discariche

Messaggio  giorgio il Lun Giu 02, 2008 11:10 pm

Onestamente non so se è di gestione pubblica o meno, di sicuro la gestione privata baderebbe solamente al profitto fregandosene della tutela ambientale, accade già con i termovalorizzatori, dove il CDR introdotto non è idoneo ad una combustione pulita, infatti la plastica non dovrebbe essere presente, eppure, visto il suo importante contributo in termini di potere calorifero, viene immesso senza remore negli impianti. Il vantaggio economico prevale sempre su tutto!
avatar
giorgio

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 26.03.08
Età : 39
Località : padova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Per i sostenitori delle discariche

Messaggio  A.DiCarlo il Lun Giu 02, 2008 4:00 pm

L'impianto è gestito da una ditta pubblica o privata?

Certo è che sarebbe l'industria ideale con materia prima (sempre disponibile) e distribuzione in loco, quindi bassi costi ricorrenti (a parte la manutenzione) a fronte di un elevato investimento iniziale per gli impianti.

È pur vero che in Campania c'è una ditta che dovrebbe produrre oggetti in plastica riciclata, ma che è costretta a comprare la plastica fuori regione ed ora sta per chiudere. Evil or Very Mad

A.DiCarlo

Messaggi : 44
Data d'iscrizione : 28.01.08
Località : Zürich

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Per i sostenitori delle discariche

Messaggio  giorgio il Lun Giu 02, 2008 3:36 pm

Fonte: fareverde

   
A Linköping, in Svezia, producono biogas riciclando la frazione organica dei rifiuti urbani, gli scarti dell ’ industria agro-alimentare, i liquami zootecnici e i fanghi del deputarore cittadino delle acque reflue. Usano la digestione anaerobica, nulla di fantascientifico. La novità è che sono riusciti a creare una piccola rete di distribuzione per alimentare a gas il trasporto locale: 60 autobus e 600 auto. A biogas va anche un treno FIAT.   Nell ’ impianto di Linköping si ottengono biogas e fertilizzante organico da diverse tipologie di scarti: rifiuti organici urbani raccolti recuperati con la raccolta differenziata, scarti di macellazione, scarti dell ’ industria alimentare e liquami zootecnici provenienti dalle fattorie vicine. I diversi materiali vengono miscelati in modo omogeneo un serbatoio di raccolta, dopo di che vengono igienizzati sottoponendoli a getti di vapore a 70 gradi per almeno un ’ ora. Dopo questo trattamento, i materiali di scarto vengono lasciati raffreddare e poi pompati in un digestore, un grosso silos dove verranno attaccati e decomposti da diversi tipi di microbatteri. Il processo di decomposizione è controllato e accelerato all ’ interno del digestore e avviene in ambiente “ anaerobico ” , cioè in assenza di ossigeno. I batteri utilizzati per la decomposizione della massa organica sono di tipo “ mesofilo ” e lavorano ad una temperatura di 38 gradi. Il tempo medio di trattamento della massa organica nel digestore è di circa un mese. In questo arco di tempo viene prodotto il biogas che, appena pronto, viene pompato in un sistema di purificazione dove viene raffinato prima di essere messo a disposizione come carburante per i trasporti locali. La continuità dell ’ approvvigionamento è garantita da un serbatoio di gas liquido di scorta che all ’ occorrenza viene vaporizzato nelle condotte. Accanto all ’ impianto di produzione di biogas c ’ è un depuratore delle acque reflue. Anche qui si produce biogas dal trattamento dei fanghi di depurazione. I due impianti sono collegati da un piccolo gasdotto in modo da convogliare il biogas prodotto in un unico punto di distribuzione. Ciò che resta della materia organica dopo il processo di estrazione del biogas, viene raffreddato, portandolo ad un temperatura di 20 gradi, ed ulteriormente trattato per essere utilizzato come fertilizzante organico dalle aziende agricole vicine. Tutti i processi di produzione che si svolgono nell ’ impianto sono particolarmente efficienti da un punto di vista energetico, così solo una piccolissima parte del biogas prodotto viene utilizzato per far funzionare l ’ impianto.
Prima di poter essere utilizzato come carburante per i trasporti, il biogas ottenuto nell ’ impianto di Linköping deve essere purificato. La rimozione del biossido di carbonio porta il contenuto di metano nel biogas al 96/98%. L ’ energia sviluppata da un metro cubo di biogas così ottenuto, corrisponde approssimativamente a 1 litro di benzina o di gasolio. Dopo il filtraggio, il biogas soddisfa gli standard svedesi per il gas destinato all ’ alimentazione di veicoli. Il biogas purificato viene convogliato verso il deposito di autobus e le stazioni pubbliche di rifornimento attraverso linee interrate. Il rifornimento dei veicoli viene effettuato ad una pressione di circa 200 bar. Tutti gli autobus di Linköping vengono alimentati con biogas. Il rifornimento viene effettuato durante la sosta notturna dei bus al deposito che, con più di 60 posti, è il più grande della Svezia per mezzi alimentati a biogas. Le auto sono rifornite, invece, ai distributori pubblici. Si tratta di semplici auto a benzina con l ’ impianto a metano, il combustibile a minore impatto ambientale tra quelli disponibili sul mercato. Un aspetto da non trascurare è che il carburante viene prodotto localmente, determinando una significativa autosufficienza energetica del territorio.  
avatar
giorgio

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 26.03.08
Età : 39
Località : padova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Per i sostenitori delle discariche

Messaggio  giorgio il Dom Giu 01, 2008 11:22 pm

Non ci sono impianti nè di compostaggio, nè tanto meno di biogas, vorrei proprio vedere se una volta separati, vengono tenuti tali alla raccolta. Ci vuole una gestione chiara e trasparente fatta sul luogo, una volta partita sui camion chissà dove va a finire!
avatar
giorgio

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 26.03.08
Età : 39
Località : padova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Per i sostenitori delle discariche

Messaggio  alexx94 r calitr il Dom Giu 01, 2008 7:14 pm

tanto è vero che a calitri la differnziata secco-umido già è stata fatta da pù di un anno però non so se con l'umido si ricavi energia a calitri What a Face
avatar
alexx94 r calitr

Messaggi : 92
Data d'iscrizione : 09.04.08
Località : calitri

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Per i sostenitori delle discariche

Messaggio  giorgio il Dom Giu 01, 2008 5:31 pm

La soluzione delle discariche per una parte di rifiuti rimane inevitabile, mi chiedo e mi domando perchè ogni comune non provveda per conto proprio alla realizzazione di una discarica per il proprio fabbisogno, si eviterebbe così anche il malcontento che si genera tra i vari comuni.
Resto comunque del presupposto che l'unica strada rimane un massiccio ricorso alla differenziata. Per esempio, la semplice separazione del rifiuto secco dall'umido, aiuterebbe già ad evitare il problema dei percolati e dei cattivi odori, il rifiuto umido (FORSU) può essere impiegato sia per la produzione di compost, sia per la produzione di biogas. Si potrebbe realizzare un digestore in grado di trattare sia il FORSU che le acque reflue e le deiezioni animali. Il biogas prodotto è adatto alla produzione di energia elettrica per alimentare l'illuminazione pubblica e garantirebbe un bel risparmio sulle spese comunali, inoltre tutto ciò che viene prodotto in più può essere reinmesso in rete, senza trascurare poi la possibilità di offrire posti di lavoro.
avatar
giorgio

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 26.03.08
Età : 39
Località : padova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Nessuna discarica al Formicoso

Messaggio  admin il Mar Mag 06, 2008 7:12 pm

Cari amici,
apprendo con gioia che né al Formicoso né altrove ci saranno discariche regionali, proprio come molti di noi auspicavano nei post precedenti.
A Michele chiarisco che:
a) la Germania non mette i nostri rifiuti in discarica (e fa benissimo), ma ne ricava energia (qui, invece, volevano darci solo una mega-discarica)
b) tutti concordiamo sull'inevitabilità di discariche, purchè a carattere provinciale, e solo quale condizione TRANSITORIA
c) basta con la solfa che per differenziare ci vogliono decenni, così si fa il gioco di quei politici cui non sembra vero di poter scaricare il problema sulle prossime generazioni facendo nulla più che discariche
Infine, consiglio a tutti la lettura - e la partecipazione al blog della COMUNITA' PROVVISORIA, all'indirizzo http://comunitaprovvisoria.wordpress.com/

Grazie
Marco - www.itacamedia.it
avatar
admin
Admin

Messaggi : 114
Data d'iscrizione : 15.01.08
Età : 39
Località : Calitri

Visualizza il profilo http://www.itacamedia.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Per i sostenitori delle discariche

Messaggio  Ospite il Lun Mag 05, 2008 7:32 pm

Sembra che il commissario De Gennaro, per quanto detto da Anzalone (Pd), abbia smentito l'ipotesi della costruzione della megadiscarica sul Formicoso. O semplicemente ha ritrattato. Spero che questa notizia sia vera e soprattutto definitiva. Ecco il testo tratto da : http://comunitaprovvisoria.wordpress.com/2008/04/30/lettera-aperta-a-de-gennaro/


from irpinianews said, on Maggio 5th, 2008 at 10:45 am

irpinianews
Regione - Rifiuti, Anzalone (Pd): “Basta con questa cagnara”

domenica 4 maggio 2008
“Come avevamo affermato già in data 19 aprile scorso, il pericolo dell’installazione di una mega-discarica regionale in Alta Irpinia non ha mai avuto nessun fondamento, non trattandosi di una decisione assunta dal Commissario De Gennaro, ma solo di una delle tante ipotesi di lavoro elaborate dalla sua struttura tecnica.
Non a caso, ci eravamo spinti fino a dire che ci trovavamo, come in una celebre commedia inglese, di fronte a “Tanto rumore per un nonnulla”. Ci eravamo, sempre in quell’occasione, anche premurati di far presente che non era né saggio né responsabile provocare inutili quanto pericolosi allarmismi tra le popolazioni. Qualche giorno fa De Gennaro, il cui mandato sarebbe prorogato fino a fine maggio, ha confermato agli amministratori interessati quanto, unitamente a suoi svariati collaboratori, aveva più volte affermato e ripetuto: il Formicoso non rientra nei piani per discariche”.
Interviene così Luigi Anzalone, consigliere regionale del Partito Democratico sulla questione rifiuti. “Che questa incredibile vicenda, nata o da fraintendimento o da falsificazione delle decisioni commissariali, sia servita a qualcuno per immaginarsi come improbabile salvatore, oltre che guida e usbergo, del suolo patrio è cosa che, nonostante la sua evidenza, stentiamo a credere. Che la indegna cagnara imbastita dagli
esponenti dell’ex Polo sia servita al fine di chiedere, in Consiglio provinciale, le dimissioni del Presidente della Regione, Antonio Bassolino - il quale aveva invece vigilato, com’è noto a tante autorità istituzionali irpine, che pure tacciono sull’argomento, affinché il Formicoso fosse risparmiato dall’eventualità di diventare una discarica regionale - è
un’ulteriore, annoiante, stucchevole e miserevole prova di una strumentalizzazione che non ha più nulla a che fare, oltre che con la politica, con il senso della verità e della decenza. Quanto poi a quel che farà la Regione Campania se e quando si tornerà alla gestione ordinaria di questo servizio e, conseguentemente, essa rientrerà nella pienezza delle competenze, forse è d’uopo, per l’ennesima volta e in modo (quasi) pedagogico, fare presente che si tratta di materia regolamentata da una recente legge regionale. Essa vieta espressamente la creazione di discariche regionali o interprovinciali e consente solo discariche provinciali. Per ulteriore esplicitazione dell’ovvio, aggiungerò: ove mai il Presidente Bassolino, la Giunta e il Consiglio regionale, presi da improvviso raptus di follia «discaricasta», decidessero di fare una discarica regionale in qualche territorio, basterebbe un modesto ricorso alla magistratura, a cominciare dal TAR, per bloccare una tale illegale aberrazione. A questo punto, il problema dell’Irpinia - come, per la verità, delle altre Province - è quello di attrezzarsi per assolver e, in sinergia con la Regione, i compiti che la provincializzazione del servizio rifiuti, sancita dalla predetta legge regionale, richiede, dandosi un piano degno del nome e realizzandolo per davvero.
Per concludere rimanendo sempre in tema di lettera inglese, diremo: ‘Il resto è
silenzio’”

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Per i sostenitori delle discariche

Messaggio  alexx94 r calitr il Lun Mag 05, 2008 4:28 pm

caniodica ha scritto:Abbiamo una politica energetica e di smaltimento rifiuti che è una cosa vergognosa. La Germania prende dei soldi dai noi per smaltire i nostri rifiuti, dopodichè ci ricava energia che ce la rivende. Siamo o non siamo cretini due volte?
e no poco What a Face
bravo canio condivido le tue opinioni
avatar
alexx94 r calitr

Messaggi : 92
Data d'iscrizione : 09.04.08
Località : calitri

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Per i sostenitori delle discariche

Messaggio  caniodica il Lun Mag 05, 2008 12:19 pm

Abbiamo una politica energetica e di smaltimento rifiuti che è una cosa vergognosa. La Germania prende dei soldi dai noi per smaltire i nostri rifiuti, dopodichè ci ricava energia che ce la rivende. Siamo o non siamo cretini due volte?
avatar
caniodica

Messaggi : 92
Data d'iscrizione : 04.02.08
Età : 31

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Per i sostenitori delle discariche

Messaggio  michele il Sab Mag 03, 2008 8:17 am

Per lupo calitrano.....dopo tutto quello che ha fatto Berlusconi??? E quello che non ha fatto la sinistra??? E' inutile prendersela con gli italiani che hanno votato Berlusconi se quando la sinistra è stata al governo è resistita solo due anni....

Per L'amministratore....
C'è per me da disquisire riguardo alle questioni poste da te.
Considerare "cestino" una zona in cui c'è una discarica è assurdo. Perchè a questo punto l'immondizia di napoli non sarebbe dovuta andare in Germania! Perchè la Germania si deve considerare il cestino dell'Italia?L'ostruzionismo da parte delle popolazioni locali verso qualsivoglia discarica porta a spendere inutilmente denaro pubblico perchè nessuno vuole l'immondizia di altri nel proprio territorio. Ma da qualche parte bisogna pure fare le discariche o no? Ripeto se la zona individuata (ovunque essa sia) come discarica è ritenuta idonea da tecnici e se la discarica rispetta le norme di sicurezza ambientale allora si può fare. Per quanto riguarda i rifiuti tossici...su quello son d'accordo non devono essere buttati in una discarica "generica" ma bisogna trovare altri siti adeguati.
Deresponzabilizzare la popolazione? Ba mi sembra un discorso che porterebbe al delirio di ipotesi. Nel momento in cui mettiamo la nostra immondia fuori dalla porta ci deresponzabilizziamo perchè non c'è una discarica per ogni paese e città d'Italia....
La soluzione rispetto al produrre meno immondia o la raccolta differenziata è una cosa che può essere applicata col tempo perchè ci sono da educare generazioni di persone e Napoli non mi pare che si distingua nel mondo per il rispetto per il prossimo. Però ora c'è da affrontare un problema a breve termine...di questa immondizia che si fa? Continuiamo a sperperare denaro pubblico facendo ostruzionismo su discariche regionali???
Il rispetto delle leggi sarebbe il primo passo verso lo smaltimento di rifiuti e non il rancore verso cose, istituzioni o persone che hanno sbagliato....ma finchè ragioniamo pensando questo mi ha fatto del male per cui io gli farò altrettanto male oppure a questo che mi ha fatto del bene faccio un favore non andiamo da nessuna parte.
avatar
michele

Messaggi : 29
Data d'iscrizione : 17.04.08
Età : 39
Località : Roma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Per i sostenitori delle discariche

Messaggio  lupocalitrano il Ven Mag 02, 2008 8:50 pm

the doctor ha scritto:Grande Administrator!!! Avete visto cosa ha combinato il braccio destro di de Gennaro? Ha riempito le discariche dell'Avellinese di non si sa cosa e senza rispettare alcuna norma di sicurezza. Adesso è indagato. Dopo tutto questo e siamo nel 2008 l'unica speranza restano ancora le discariche. Siamo messi male.

e dopoo tutto quello che ha fatto berlusconi gli da ancora fiducia.... nn ci posso credere stiamo messi dfavvero male
avatar
lupocalitrano

Messaggi : 132
Data d'iscrizione : 04.02.08
Età : 32
Località : calitri

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

perchè no alla mega discarica

Messaggio  admin il Ven Mag 02, 2008 9:38 am

michele ha scritto:Una cosa non ho capito ma avere una discarica nelle proprie zone è un brutto segno??? Se quella discarica rispetta le norme di sicurezza si può fare o meno?? 5 discariche provinciali e dove?

Ciao Michele,
la discarica non è un brutto segno, semplicemente credo che ogni territorio debba smaltire i rifiuti che produce; di qui, la necessità di discariche provinciali (non tocca a me indicare i luoghi, non sono un tecnico).
Ciò per 2 motivi:
1) evidentemente non è giusto che una zona diventi "cestino" di un'altra
2) mandando altrove i rifiuti si deresponsabilizza la popolazione locale, rischiando di affossare raccolta differenziata e senso civico ambientale
Tengo a sottolineare, inoltre, che se ancora oggi parliamo di mega - discariche in soluzione al "problema" (altrove si parla di risorsa!) dei rifiuti è perchè la politica non ha saputo né voluto trovare alternative valide (e già praticate in Europa): una raccolta differenziata fatta come si deve (vedi comuni ricicloni quali Mercato S. Saverino - SA) a livello nazionale, e, per la quota residua (minima, si badi!), il termovalorizzatore.
Attenzione, il termovalorizzatore non è la panacea, è infatti dimostrata la cooccorrenza di termovalorizzatori ed aumento dei tumori: occorre consumare meno imballaggi, riusare gli oggetti, evitando di produrre montagne di spazzatura.
Ma, tornando al tema principale, se tecnici dovessero stabilire che il formicoso è il sito adatto per una discarica provinciale, probabilmente non ci sarebbe un'opposizione radicale come quella attuale.
Si parla, inoltre, di sversare rifiuti tossici: qui, le industrie hanno rubato i finanziamenti e sono andate vie, perchè dunque sobbarcarci i rifiuti speciali di Napoli e nord Italia (dove hanno industrie e lavoro)???
Credo che rispetto a questi argomenti ci sia poco da disquisire...

Marco - www.itacamedia.it
avatar
admin
Admin

Messaggi : 114
Data d'iscrizione : 15.01.08
Età : 39
Località : Calitri

Visualizza il profilo http://www.itacamedia.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Per i sostenitori delle discariche

Messaggio  Ospite il Gio Mag 01, 2008 6:43 pm

Grande Administrator!!! Avete visto cosa ha combinato il braccio destro di de Gennaro? Ha riempito le discariche dell'Avellinese di non si sa cosa e senza rispettare alcuna norma di sicurezza. Adesso è indagato. Dopo tutto questo e siamo nel 2008 l'unica speranza restano ancora le discariche. Siamo messi male.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

la discarica

Messaggio  michele il Gio Mag 01, 2008 10:24 am

Una cosa non ho capito ma avere una discarica nelle proprie zone è un brutto segno??? Se quella discarica rispetta le norme di sicurezza si può fare o meno?? 5 discariche provinciali e dove?
avatar
michele

Messaggi : 29
Data d'iscrizione : 17.04.08
Età : 39
Località : Roma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Il ruolo dell'Alta Irpinia: una immensa discarica per Napoli

Messaggio  admin il Mer Apr 30, 2008 6:43 pm

Salve a tutti,
in questi giorni sta maturando la decisione da parte del commissario De Gennaro di dare il colpo di coda a 3 mesi di gestione poco più che penosa dell'emergenza rifiuti.
Nessuno si aspettava miracoli da lui, se non che lui stesso - con improvvide dichiarazioni - aveva fatto sperare in un "dissolvimento" (forse divino) della spazzatura di Napoli; tuttavia oggi, a 10 giorni dalla scadenza del suo mandato, la situazione di Napoli è migliorata di poco...
E allora, De Gennaro cosa fa? Propone di creare una mega discarica regionale fra i comuni di Bisaccia e Vallata, là dove c'è una enorme valle - oggi verdeggiante - che il commissario vede adeguata a diventare la fogna di tutta la Campania.
Questo ha partorito la mente "illuminata" di un tecnico scelto dalla sinistra ed appoggiato dalla destra: un'unica, immensa discarica in una delle poche zone ancora incontaminate (insieme con il Cilento) della nostra regione.
Dicono che le discariche siano una necessità, ma allora perchè non farne 5 a carattere provinciale? Perchè un'area già depressa deve essere sommersa da milioni di tonnellate di rifiuti (c'è chi parla anche di rifiuti speciali) prodotte a Napoli?
Perchè zone che arrivano al 45% di raccolta differenziata devono subire questa angheria (non basta l'assenza di infrastrutture e di lavoro) di questo tipo da parte di cittadini che buttano allegramente tutto insieme in un unico, fetido bidone?
Non do la colpa solo ai napoletani (che statisticamente non dimostrano un gran senso civico), ma ad una masnada di politici affaristi e collusi, che da trent'anni a questa parte scelgono sempre disastrose scorciatoie...
La discarica si fa qui perchè in tutta l'alta Irpinia ci sono circa 50.000 abitanti, mentre nel napoletano i cittadini (ed i voti in ballo!!!) sono milioni...
Non sono mai stato un demitiano, ma oggi, senza l'"ombrello" del vecchio Ciriaco siamo più vulnerabili che mai di fronte a questi pericoli.
Per chi voglia partecipare attivamente alla discussione ed alla protesta, segnalo il blog http://comunitaprovvisoria.wordpress.com/ .
Postate numerosi, e non mi si dica la mega discarica regionale è la soluzione, nè qui nè altrove.

Marco - www.itacamedia.it
avatar
admin
Admin

Messaggi : 114
Data d'iscrizione : 15.01.08
Età : 39
Località : Calitri

Visualizza il profilo http://www.itacamedia.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Per i sostenitori delle discariche

Messaggio  Ospite il Mar Apr 29, 2008 6:45 pm

Di sicuro un termovalorizzatore è meglio di una discarica...per tanti motivi. E' su questo che bisogna investire, soprattutto migliorando la tecnologia usata,e non in buchi nel terreno (tipo la discarica di Difesa Grande) che non sono una soluzione al problema, ma sono un presa in giro, anche perchè alla fine nella discarica verrà buttato di tutto con le solite scuse (stato di emergenza, ecc ecc) ed inoltre senza l'uso delle precauzioni giuste (per esempio da evitare la fuoriuscita di sostanze tossiche).

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

...il problema non è la discarica

Messaggio  michele il Mar Apr 29, 2008 4:38 pm

Io sostengo tutto quello che viene fatto in sicurezza delle leggi vigenti. Il no preventivo è assurdo. Non vogliamo mettere le discariche e allora cosa si fa di quei rifiuti? Si mandano a Brescia a termovalorizzatori (che i napoletani non vogliono) e così spendiamo soldi pubbici inutilmente???
Le soluzioni ci sono...si trovi una soluzione comune tra i cittadini e lo stato (senza associazioni ambientalistiche di mezzo).
avatar
michele

Messaggi : 29
Data d'iscrizione : 17.04.08
Età : 39
Località : Roma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Per i sostenitori delle discariche

Messaggio  Ospite il Dom Apr 27, 2008 12:37 am

Pensate sul serio che costruire discariche sia la soluzione a tutti i problemi? Pensate che quando si sta nella merda,tirare lo sciacquone risolva la situazione? E' proprio questo che ci rovina...

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Per i sostenitori delle discariche

Messaggio  Ospite il Dom Apr 27, 2008 12:27 am

Per tutti quelli che hanno sempre sostenuto le discariche: http://comunitaprovvisoria.wordpress.com/2008/04/19/un-immenso-buco-sul-formicoso/ Così siete soddisfatti abbastanza?

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Per i sostenitori delle discariche

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum