a che serve essere onesti?

Andare in basso

Re: a che serve essere onesti?

Messaggio  giorgio il Dom Set 14, 2008 2:56 pm

Senza parole.... Crying or Very sad
avatar
giorgio

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 26.03.08
Età : 39
Località : padova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: a che serve essere onesti?

Messaggio  A.DiCarlo il Ven Set 12, 2008 6:45 pm


A.DiCarlo

Messaggi : 44
Data d'iscrizione : 28.01.08
Località : Zürich

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: a che serve essere onesti?

Messaggio  admin il Gio Lug 31, 2008 1:51 pm

Cari amici,
leggo solo ora gli sviluppi di questo "discorso a due" (giorgio e metafisico46), e, pur apprezzando la volontà reciproca di esprimere convintamente le proprie opinioni, invito entrambi a non pretendere che le proprie idee siano "oggettive" e quelle altrui "faziose".

Grazie

_________________
Marco - www.itacamedia.it
avatar
admin
Admin

Messaggi : 114
Data d'iscrizione : 15.01.08
Età : 39
Località : Calitri

Visualizza il profilo http://www.itacamedia.it

Torna in alto Andare in basso

Re: a che serve essere onesti?

Messaggio  giorgio il Lun Lug 28, 2008 9:20 pm

A te che sogni una stella ed un veliero
che ti portino su isole dal cielo più vero
a te che non sopporti la pazienza
o abbandonarti alla più sfrenata continenza
a te che hai progettato un antifurto sicuro
a te che lotti sempre contro il muro
e quando la tua mente prende il volo
ti accorgi che sei rimasto solo
a te che ascolti il mio disco forse sorridendo
giuro che la stessa rabbia sto vivendo
stiamo sulla stessa barca io e te
ti ti ti ti ti ti ti ti ti ti ti . . .
a te che odi i politici imbrillantinati
che minimizzano i loro reati
disposti a mandare tutto a puttana
pur di salvarsi la dignità mondana
a te che non ami i servi di partito
che ti chiedono il voto un voto pulito
partono tutti incendiari e fieri
ma quando arrivano sono tutti pompieri
a te che ascolti il mio disco forse sorridendo
giuro che la stessa rabbia sto vivendo
stiamo sulla stessa barca io e te
ti ti ti ti ti ti ti ti ti ti ti . . .

Grande Rino, sono passati trent'anni, ma sembra l'abbia scritta oggi!
avatar
giorgio

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 26.03.08
Età : 39
Località : padova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: a che serve essere onesti?

Messaggio  Terenzio il Lun Lug 28, 2008 8:09 pm

lascio anch'io una frase famosa:siate voi il mcambiamento che volete vedere nel mondo. gandhi
avatar
Terenzio

Messaggi : 15
Data d'iscrizione : 07.04.08
Età : 34
Località : Calitri

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: a che serve essere onesti?

Messaggio  Terenzio il Lun Lug 28, 2008 8:08 pm

Quella che in teoria si limiterà a sospendere i processi al premier per la sola durata della carica istituzionale, promettendo di farli poi ripartire normalmente. Ma che nella realtà dell' unica applicazione concreta all' imputato Berlusconi, avrà invece due risultati pratici: subito eliminare i tre giudici Gandus-Dorigo-Caccialanza dall' orizzonte giudiziario del premier; e poi, se e quando il dibattimento sarà «scongelato», farlo comunque ripartire da zero, benché oggi sia ormai a un passo dalla sentenza. Come? Dopo che oggi verrà assunta l' ultima deposizione della consulente contabile della difesa Berlusconi, il 19 settembre alla ripresa delle udienze il Tribunale, preso atto dell' automatica sospensione del giudizio sul premier imposta nel frattempo dalla legge Alfano, proseguirà la fase finale del processo e andrà a sentenza per il solo coimputato Mills, concludendo prima o poi (dipenderà dal gorgo di eccezioni) con l' assoluzione o condanna dell' avvocato «inventore» delle società offshore del Biscione. Ma il punto è che, in entrambi i casi, i giudici Gandus-Dorigo-Caccialanza, nel momento in cui con la sentenza sulla posizione di Mills esprimeranno un convincimento sui medesimi fatti imputati al premier, diventeranno per legge tecnicamente «incompatibili» a poter giudicare il coimputato Berlusconi quando il processo al non più premier (quindi non più protetto dallo «scudo Alfano») potrà ripartire. Non solo. Se e quando l' immune Berlusconi dovesse cessare della carica istituzionale, il processo alla sua posizione, proprio perché dovrà essere celebrato da tre nuovi giudici, dovrà per forza (benché sia quasi finito) ricominciare da zero, giacché è scontato che la difesa non darà il consenso alla validità dell' istruttoria svolta in 18 mesi di 33 udienze. Ma se il processo ripartirà da zero, non arriverà mai più alla fine, perché, nel momento in cui ricominceranno le udienze, riprenderà a correre anche la prescrizione: che per la difesa è già ora tutta maturata, e che comunque anche nell' attuale computo accusatorio lasciava al processo appena il tempo di approdare alla sentenza di primo grado. Lo stesso accadrà, con la sola differenza di una manciata di tempo in più, per il processo a Berlusconi per frode fiscale sui diritti tv negoziati da Mediaset. I giudici D' Avossa (inutilmente ricusato da Berlusconi mesi fa), Lupo e Guadagnino, allorché avranno proseguito e terminato il giudizio sulla decina di coimputati di Berlusconi, diventeranno «incompatibili» rispetto all' attuale premier, e dovranno quindi lasciare il campo a un' altra terna giudicante, che però anche qui ripartirà da capo solo per il Cavaliere.
avatar
Terenzio

Messaggi : 15
Data d'iscrizione : 07.04.08
Età : 34
Località : Calitri

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: a che serve essere onesti?

Messaggio  giorgio il Lun Lug 28, 2008 7:21 pm

I processi in questione non riguardano solo il Premier, tanto in galera non lo vedremo mai, ciò che va a bloccare sono anche i reati della gente comune e questo è ancora peggio! Poi scusi tanto, sa che una legislatura dura 5 anni? Sa che se pur riprenderanno mai questi processi emetteranno una sentenza quando i reati sono già prescritti?
Berlusconi sa difendersi da solo (purtroppo), non c'è bisogno che lo difenda anche lei!
avatar
giorgio

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 26.03.08
Età : 39
Località : padova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Legge scandalosa?

Messaggio  metafisico46 il Lun Lug 28, 2008 4:58 pm

decreto blocca processi
I processi che andranno bloccati, riguardano reati di una gravità tale che, chi li ha subiti, sarà vittima una seconda volta.
E CHI LO DICE?
Andiamo per ordine:
La Legge non lascia impuniti eventuali reati gravi o meno gravi. Li sposta a fine mandato legislativo e mi sembra giusto poichè chiunque sta al Governo (eletto dal popolo) deve occuparsi del Paese e non di pratiche di avvocati. (Vale per tutti gli Onorevoli)
Inoltre il riferimento esplicito per l'attuale Presidente del Consiglio non dimostra assolutamente nulla (siamo tutti innocenti sino a prova contraria) altrimenti chiunque sia al governo puo' subire querele, denunce, ..... dalla parte opposta (VALE PER ENTRAMBI I SENSI)
Forse non hai pensato che un personaggio come quello citato puo' allungare all'infinito i processi .... se lo puo' permettere perchè economicamente è troppo ben piazzato. Finchè non si avranno prove "schiaccianti" a nessuno è permesso mettere in discussione la sua onesta'. Non si puo' fare un processo all'intenzione o per convinzioni personali!


PS: Non si puo' fare perchè sono tanti a non pensare che lo si possa fare In un paese democratico la maggioranza vince sempre che tu lo voglia o no o che piaccia o no.
avatar
metafisico46

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 27.07.08
Età : 72
Località : Monserrato (CA) ma generalmente in varie città nazioanli ed europee

Visualizza il profilo http://groups.msn.com/MetafisicaColoreFantasia

Torna in alto Andare in basso

Re: a che serve essere onesti?

Messaggio  caniodica il Lun Lug 28, 2008 11:31 am

metafisico46 ha scritto:Comprendo che alla tua età si voglia cambiare il mondo ma l'esperienza insegna che non è possibile, anche se si è ferocemente arrabbiati.
Sa perchè non è possibile farlo? Perchè sono in tanti quelli che pensano che non sia possibile....
avatar
caniodica

Messaggi : 92
Data d'iscrizione : 04.02.08
Età : 31

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: a che serve essere onesti?

Messaggio  giorgio il Lun Lug 28, 2008 8:49 am

Il tema dell'onestà è nato da una notizia di dominio pubblico legato al decreto blocca processi che si supponga verrà approvato.
I processi che andranno bloccati, riguardano reati di una gravità tale che, chi li ha subiti, sarà vittima una seconda volta.
Non voglio cambiare il mondo, Don Chishotte ci ha provato prima di me, ma leggi scandalose di questo tipo, in un Paese che si vanta democratico, sono di una vergogna senza fine mentre l'attenzione mediatica è rivolta verso subrette e ballerine.
avatar
giorgio

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 26.03.08
Età : 39
Località : padova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

L'onestà

Messaggio  metafisico46 il Dom Lug 27, 2008 10:53 pm

Se non erro il tema di discussione verteva sull'onestà. Pertanto ritengo che si possa discutere sulla propria e non quella degli altri. Per questo ci sono organi competenti e di merito. Anche se abbiamo delle convinzioni che ci portano a supporre che l'onestà non viene presa nella giusta considerazione da tutti non possiamo e non dobbiamo entrare in argomenti di cui non ne facciamo parte integrante. Spesso le nostre convinzioni non sono esatte proprio perchè non viviamo nei dettagli degli altri.
Una forma di onestà sta anche nel fatto di rispettare tutti, senza pretendere di avere per forza ragione e di esere in possesso della verità assoluta.

PS: la mia non era una dichiarazione di guerra ma semplicemente una soggetiva interpretazione senza voler entrare nel merito. Comprendo che alla tua età si voglia cambiare il mondo ma l'esperienza insegna che non è possibile, anche se si è ferocemente arrabbiati.


Ultima modifica di metafisico46 il Dom Lug 27, 2008 10:59 pm, modificato 2 volte (Motivazione : Piccola postilla di rilievo)
avatar
metafisico46

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 27.07.08
Età : 72
Località : Monserrato (CA) ma generalmente in varie città nazioanli ed europee

Visualizza il profilo http://groups.msn.com/MetafisicaColoreFantasia

Torna in alto Andare in basso

Re: a che serve essere onesti?

Messaggio  giorgio il Dom Lug 27, 2008 9:39 pm

meglio essere volgari piuttosto che farmi offendere da lei!!! Va bene criticare un'idea, ma esprimere giudizi sulla mia persona non glielo permetto, come io non mi sono permesso di giudicare lei.
avatar
giorgio

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 26.03.08
Età : 39
Località : padova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Che stile!

Messaggio  metafisico46 il Dom Lug 27, 2008 9:30 pm

attimino di stile, non sono un leone ma nemmeno un coglione! ? ? ?
Bello stile non c'è che dire! Il modo piu' veloce per chiudere le conversazioni!
avatar
metafisico46

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 27.07.08
Età : 72
Località : Monserrato (CA) ma generalmente in varie città nazioanli ed europee

Visualizza il profilo http://groups.msn.com/MetafisicaColoreFantasia

Torna in alto Andare in basso

Re: a che serve essere onesti?

Messaggio  giorgio il Dom Lug 27, 2008 8:01 pm

A parte che di questo passo torneremo alle caverne, non ho fatto di nessun erba un fascio, non ho politicizzato nulla, credo di scrivere in un italiano abbastanza comprensibile per far capire che intendevo che il trattamento riservato ad alcuni cittadini onesti è stato ben diverso rispetto ad alcuni imprenditori disonesti.
Comunque credo prima di attribbuire aggettivi a persone che esprimono solo delle opinioni legittime, ci voglia un attimino di stile, non sono un leone ma nemmeno un coglione!
avatar
giorgio

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 26.03.08
Età : 39
Località : padova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Presa di posizione

Messaggio  metafisico46 il Dom Lug 27, 2008 7:06 pm

La tua è una presa di posizione politica e non una discussione oggettiva. Fai di tutto un fascio. Non credo che gli industriali & Company siano dei delinguenti e distruttori. Il progresso è questo ..... o preferisci ritornare nelle caverne a luce del fuoco? Ben vengano gli imprenditori, gli industriali .... chiunque insomma che possa dare lavoro e benessere. Non mi importa se guadagnano e quanto. Non faccio la guerra al mondo e non me la prendo con le categorie. Mi sa che fai dei ragionamenti a senso unico, con i paraocchi e paraorecchie. Nel mondo ci sono persone oneste in tutti campi. Naturalmente esistono anche le eccezioni che pero' non fanno una regola.
Cordialità
Vincenzo Conciatori
avatar
metafisico46

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 27.07.08
Età : 72
Località : Monserrato (CA) ma generalmente in varie città nazioanli ed europee

Visualizza il profilo http://groups.msn.com/MetafisicaColoreFantasia

Torna in alto Andare in basso

Re: a che serve essere onesti?

Messaggio  giorgio il Dom Lug 27, 2008 6:43 pm

Mi sembra che alzare la voce in questo Paese serve a poco, ho visto gente rivendicare i propri diritti presi a manganellate da poliziotti di merda, cosa che non fanno con quei farabutti di industriali, banchieri e politici che hanno inquinato, sfruttato e stuprato le nostre terre con rifiuti tossici di ogni tipo, aggiustandosi le leggi per essere sempre dalla parte della ragione. Io non ho mai leccato il culo di nessuno, non farò carriera, continuerò ad essere onesto e continuerò ad arrabbiarmi per le ingiustizie a cui assisto, ma non mi ritengo un leone.
L'onestà paga, i disonesti sono pagati.
avatar
giorgio

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 26.03.08
Età : 39
Località : padova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Non sono daccordo!

Messaggio  metafisico46 il Dom Lug 27, 2008 1:45 pm

Non sono affatto daccordo con la citazione "gli onesti ......" Quando si ha la coscienza a posto ci si sente dei leoni e non pecore! Spesso si confonde l'onestà con il servilismo. Se devo urlare qualche cosa, lo faccio senza alcun timore e davanti a chiunque! Non ha importanza se ci troviamo di fronte un comune mortale o un insigne altolocato. Ti assicuro che la voce è possente e che ci rende invincibili.
Mio padre spesso mi rispondeva a domande dello stesso tema: <Se vuoi essere disonesto farai carriera ma devi servire tutti con "sissignore", viceversa non la farai ma sarai rispettato ed onorato!>
Questo dimostra quanto sia importante che un genitore tramandi ai suoi figli le regole morali della vita e della società. Sono esperienze che non si dimenticano mai.
Cordialmente

Vincenzo Conciatori
avatar
metafisico46

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 27.07.08
Età : 72
Località : Monserrato (CA) ma generalmente in varie città nazioanli ed europee

Visualizza il profilo http://groups.msn.com/MetafisicaColoreFantasia

Torna in alto Andare in basso

Re: a che serve essere onesti?

Messaggio  giorgio il Dom Lug 27, 2008 3:44 am

Sono pienamente convinto che l'onestà non sia indotta dalle leggi, ma dalla propria coscienza, ma, a volte, ci si chiede se sia il caso che anche le pecorelle possano ruggire, rifutarsi di offrire la propria "lana" alle persone che mangeranno la tua carne.
E' vero, questa discussione non ha senso, ma a volte ci si vuol sfogare in qualche maniera, urlare la propria rabbia.
Gli onesti non riusciranno mai a fare la rivoluzione... Sono sempre in minoranza!(Aristotele)
avatar
giorgio

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 26.03.08
Età : 39
Località : padova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Essere onesti

Messaggio  metafisico46 il Dom Lug 27, 2008 1:24 am

Essere onesti è un "MODUS VIVENDI" non qualche cosa che si fa per gli altri. Avere la coscienza a posto significa vivere una vita serena e "normale" ed essere in pace con se stessi prima di tutto.
Forse è proprio vero .... i genitori di oggi non sprecano piu' tempo ad educare i figli e ci troviamo di fronte a domande che non hanno senso come quella di questa discussione.
Non mi sarebbe mai passata per la testa una simile proposta di discussione!
Cordialità
Vincenzo Conciatori (Art Director, artist, ...)
avatar
metafisico46

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 27.07.08
Età : 72
Località : Monserrato (CA) ma generalmente in varie città nazioanli ed europee

Visualizza il profilo http://groups.msn.com/MetafisicaColoreFantasia

Torna in alto Andare in basso

Re: a che serve essere onesti?

Messaggio  giorgio il Sab Lug 26, 2008 10:56 am

La "demeritocrazia" regna sovrana ed io vivo perennemente incazzato, sono fregato due volte!!! In più se cerchi giustizia, ti additano come comunista.
Premesso che non trovo sia un'offesa essere chiamati comunisti, sono ben sicuro di non aver mai mangiato bambini di non aver mandato nei gulag nessun oppositore politico, eppure è l'epiteto che mi viene prontamente rivolto ogni qualvolta tento di mettere in mostra il quotidiano sopruso a cui siamo sottoposti, ogni volta che faccio notare che i soldi valgono molto di più delle persone.
"Tu al suo posto faresti lo stesso"! Quante volte qualcuno di voi si è sentito dire questa cagata? Come cavolo fai a far capire ad una persona che, proprio perché non sei come certe persone, non sei al loro posto?
Mi sono proprio rotto le palle di questa società idiota, dove un esponente del governo veste in camicia verde (quelli con le idee come le sue, qualche decennio fa, le indossavano nere) e ci chiama terroni, che non vuole i professori del sud perchè gli bocciano il figlio a scuola, gli stessi professori che gli hanno dato anche il voto! Per non parlare dei suoi alleati, pluripregiudicati per reati di mafia (ecco perchè il governo ha incentrato il suo programma politico a tutela della "famiglia"), che fanno di tutto per rendersi intoccabili, che continuano a togliere ai poveri per dare ai ricchi... Ah, non risponderemi "... allora Veltroni..." perché non me ne frega niente nè di lui, nè della pseudo-sinistra che rappresenta! Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad
avatar
giorgio

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 26.03.08
Età : 39
Località : padova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: a che serve essere onesti?

Messaggio  enzlu il Ven Lug 25, 2008 2:15 pm

Serve per avere il diritto di essere "incazzati" e poter protestare contro certi ba$tardi, senza arrossire!
EnzLu

enzlu

Messaggi : 58
Data d'iscrizione : 11.07.08

Visualizza il profilo http://enzlu è 'vista' su http://blocco2.altervista.org/

Torna in alto Andare in basso

Re: a che serve essere onesti?

Messaggio  giorgio il Dom Lug 20, 2008 3:31 pm

Popolo delle libertà... di delinquere!!
avatar
giorgio

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 26.03.08
Età : 39
Località : padova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: a che serve essere onesti?

Messaggio  negrao il Dom Lug 20, 2008 12:27 pm

Alla fine di questo link c'è una serie di esempi molto interessanti sulle priorità che verranno date al trattamento dei diversi reati : http://www.associazionemagistrati.it/articolo.php?id=183

Per chi non avesse voglia di leggerli tutti, ne riporto alcuni che ritengo significativi:

Esempio n.1
A) uno straniero irregolare violenta una studentessa alla fermata del tram.
B) un giovane studente cede gratuitamente una dose di hashish ad un coetaneo.

Quale processo faccio per primo?
Risposta: B

Esempio n.2
A) due zingarelle rapiscono un bambino.
B) due zingarelle rubano un pezzo di formaggio in un supermercato e scappando danno una spinta alla guardia.

Quale processo faccio per primo?
Risposta: B

Esempio n.5
A) uno straniero ubriaco al volante di un auto rubata investe tre pedoni sulle strisce.
B) due parcheggiatori abusivi chiedono un euro ad un automobilista minacciando di rigargli la portiera dell'auto.

Quale processo faccio per primo
Risposta: B)

E poi si parla di sicurezza...quale, quella di una sola persona che vuol avere la sicurezza di non farsi processare!!!!!

negrao

Messaggi : 44
Data d'iscrizione : 18.01.08
Età : 40
Località : Calitri-Benevento-Napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

a che serve essere onesti?

Messaggio  giorgio il Dom Lug 20, 2008 2:39 am

Travaglio, ha fornito un elenco esaustivo dei reati
che la macchina della giustizia deve obbligatoriamente 'ignorare' se,
verrà approvata definitivamente dalla Camera la proposta del governo che
vuole cancellare i processi relativi ai reati commessi prima del 2002.
a mio parere va letto con attenzione, meditato pensando alle vittime dei
reati e diffuso il più possibile
A
- aborto clandestino
- abuso d'ufficio
- adulterazione di sostanze alimentari
- associazione per delinquere
B
- bancarotta fraudolenta
C
- calunnia
- circonvenzione di incapace
- corruzione
- corruzione giudiziaria - è quella per cui Silvio
Berlusconi ha fatto questo decreto
D
- detenzione di documenti falsi per l'espatrio
- detenzione di materiale pedo-pornografico
E
- estorsione
F
- falsificazione di documenti pubblici
- frodi fiscali
- furto con strappo
- furto in appartamento
I
- immigrazione clandestina
('pensate, dopo tutte le menate che fanno con la
storia dell'immigrazione
clandestina, adesso sospendono i processi')
- incendio e incendio boschivo
- intercettazioni illecite
M
- maltrattamenti in famiglia
- molestie
O
- omicidio colposo per colpa medica
- omicidio colposo per norme sulla circolazione stradale vietata
('tutti quelli che stendono la gente per la strada ubriachi, bene quelli non li si processa')
P
- peculato
- porto e detenzione di armi anche clandestine
R
- rapina
- reati informatici
- ricettazione
- rivelazioni di segreti d'ufficio
S
- sequestro di persona
- sfruttamento della prostituzione
- somministrazione di reati pericolosi
- stupro e violenza sessuale
T
- traffico di rifiuti
- truffa alla Comunità Europea
U
- usura
V
- vendita di prodotti con marchi contraffatti
- violenza privata

Tutti questi, essendo puniti con pene inferiori ai dieci anni, vengono sospesi.
l'Associazione Magistrati ha calcolato che neverranno sospesi circa centomila.
avatar
giorgio

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 26.03.08
Età : 39
Località : padova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: a che serve essere onesti?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum