IL FORMICOSO, UN RADUNO.

Pagina 1 di 6 1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Andare in basso

Il FORMICOSO, UN RADUNO

Messaggio  dinamite il Mer Dic 24, 2008 10:39 pm

Un sereno Natale ed un intenso e proficuo 2009 è il sincero augurio che voglio fare a tutti i partecipanti al forum.
Un Natale sereno perché il pericolo discarica sembra scongiurato sia pure solo per l’aiuto ricevuto dalla natura del Formicoso “non idoneo” ad accogliere rifiuti ed un nuovo anno intenso e proficuo perché se nel 2009 per risolvere il problema rifiuti qualcuno parla ancora di discarica o di inceneritori sono convinto che di rifiuti non capisce nulla oppure ha particolari interessi da perseguire per cui l’esperienza maturata in questa occasione serva a stare sempre all’erta per garantire che qualsiasi iniziativa attuata nel nostro territorio sia rispettosa di tutti e tenda a creare sviluppo e non mortificare la nostra dignità. Auguri!
avatar
dinamite

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 13.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

non finisce qui...

Messaggio  lupocalitrano il Gio Nov 27, 2008 2:20 am

Sei nuove «mini-discariche» in Irpinia

MICHELE DE LEO Non solo Pustarza, Pianodardine e il Formicoso. L'emergenza rifiuti continua a tenere in ansia l'intera provincia di Avellino. Anche in Irpinia, come nel resto della regione, infatti, verranno realizzati alcuni siti di stoccaggio provvisorio, nell'ambito dei provvedimenti previsti dall'articolo due del recente Decreto Legge 172 («Misure straordinarie per fronteggiare l'emergenza nel settore dello smaltimento dei rifiuti nella regione Campania, nonché misure urgenti di tutela ambientale» del 6 Novembre, ndr). La disposizione prevede la possibilità di «individuare aree attrezzate o da attrezzare quali siti di stoccaggio provvisorio, presso cui conferire i rifiuti rimossi per il tempo necessario ad una prima selezione e caratterizzazione, nonché all'attribuzione dei codici CER ai fini dell'avvio delle successive fasi di gestione, garantendo adeguate condizioni di igiene e di tutela della salute pubblica e delle matrici ambientali». I siti individuati serviranno, dunque, per uno stoccaggio temporaneo dei rifiuti, «indifferenziati e pericolosi», abbandonati in aree pubbliche e private, ed una selezione prima del successivo smaltimento presso discariche o specifici impianti. Le aree individuate in provincia di Avellino sarebbero sei, tra cui un capannone nella zona industriale di Lacedonia, un'area nel comune di San Martino Valle Caudina ed un’altra in alta Irpinia, con molta probabilità nel comune di Bisaccia. Ma non tutte diventeranno siti di stoccaggio provvisorio. L'Arpac è al lavoro per valutare l'idoneità dei siti individuati e le prescrizioni da attuare in sede di eventuale attrezzamento. Al momento, i tecnici dell'agenzia regionale protezione ambientale hanno già effettuato alcuni sopralluoghi, dando parere favorevole alle aree ispezionate. I siti attrezzati saranno al servizio della provincia di Avellino in primis ma, eventualmente, anche dell'intera regione, e dovrebbero essere gestiti da militari con l'ausilio dei tecnici Arpac. L'utilizzo di questi spazi dovrebbe, comunque, essere limitato ad un periodo alquanto breve, teso ad eliminare la pratica ancora assai diffusa dell'abbandono indiscriminato di ogni sorta di rifiuti, in aree pubbliche e private, e favorire lo sviluppo della raccolta differenziata sull'intero territorio regionale. Una misura che gli addetti ai lavori non esitano a definire assolutamente positiva, ma che non mancherà di creare malcontento tra amministratori e cittadini dei comuni che saranno individuati quali sede per la realizzazione di un sito per lo stoccaggio provvisorio. Nel frattempo, fa discutere la scelta della struttura commissariale di dirottare 20mila ecoballe, prodotte in tutti gli impianti Cdr della Campania, presso il sito di stoccaggio di Pianodardine. Il primo cittadino di Prata Tenneriello, dopo aver tuonato contro una «politica spenta» e aver evidenziato che «l'area è abbandonata, solo sindaci e cittadini provano a difenderla», non si è perso d'animo e ieri ha sentito i colleghi amministratori del comprensorio per decidere unitariamente eventuali iniziative di protesta da organizzare contro "l'ennesimo scempio compiuto ai danni dell'area di Pianodardine e della valle del Sabato". I contatti tra gli amministratori hanno portato alla necessità di tenere un incontro sulla questione, domani sera al Comune di Prata, alla presenza di tutti gli amministratori della zona e delle associazioni, ambientaliste e non. «Abbiamo il dovere - chiosa Tenneriello - di provare ancora a difendere il nostro territorio e la salute dei cittadini».
avatar
lupocalitrano

Messaggi : 132
Data d'iscrizione : 04.02.08
Età : 31
Località : calitri

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

ultime notizie...

Messaggio  lupocalitrano il Mer Nov 19, 2008 4:04 pm

Formicoso, i militari pronti all’addio

Andretta, disdetta la richiesta di fornitura idrica per il campo base. Non si farà la discarica?


MICHELE DE LEO Andretta. Il vento del Formicoso è tornato a soffiare prepotente sull’altopiano. Gelido e pungente come chi non ha visitato questi luoghi non sa immaginare. Con sé porta un’indiscrezione che, da sola, basterebbe a scaldare l’inverno della gente dell’alta Irpinia. Il condizionale resta d’obbligo, ma la ”voce” è avvalorata da una notizia concreta. Il commissariato di Governo, attraverso una nota ufficiale, ha invitato l’acquedotto Pugliese ad annullare la richiesta di ”fornitura d’acqua", avanzata nelle scorse settimane, al campo militare di Pero Spaccone. Una notizia, diffusasi solo nella giornata di ieri, che ha portato ad una deduzione apparsa subito logica: «se i militari non hanno più bisogno dell’acqua, vuol dire che devono andare via». E la prima impressione ha trovato una serie di mezze conferme, di risposte a denti stretti che lasciano ben sperare. Le motivazioni che avrebbero spinto la struttura commissione ad attuare un clamoroso dietrofront, per ora, si possono solo immaginare. Nella lettera inviata all’acquedotto Pugliese si fa, infatti, riferimento a molto generiche motivazioni di carattere tecnico. Sulla decisione avrebbero pesato non solo il ritrovamento di falde acquifere durante i carotaggi ma anche la difficoltà di collegamenti e la rigidità dell’inverno del Formicoso. Sulla questione, però, non ci sono conferme ufficiali. Dall’Arpac fanno sapere della prosecuzione dei carotaggi a Pero Spaccone, mentre il sindaco di Bisaccia, Marcello Arminio, evidenzia di «non essere a conoscenza della missiva inviata all'acquedotto Pugliese». «Restiamo in attesa - spiega il primo cittadino - dell’incontro col sottosegretario Bertolaso. Una tappa importante, nella quale credo si saprà molto del destino del Formicoso. Si avverte, però, la sensazione che le cose potrebbero evolvere in senso positivo, soprattutto rispetto alle scelte che Governo e struttura commissariale (Acerra e Chiaiano) si stanno apprestando a fare. Solo nell’incontro con Bertolaso, però, potremo avere le risposte che ci attendiamo che, auspichiamo, possano ridisegnare il futuro del Formicoso». Arminio, infine, non da grossa importanza al silenzio che, nelle ultime settimane, sembrava calato sulla vicenda Pero Spaccone. «Abbiamo seguito - conclude il sindaco di Bisaccia - e continuiamo a farlo tutto quanto succede quotidianamente nell’area presidiata dai militari nel comune di Andretta. Abbiamo contatti frequenti con i tecnici al lavoro sul Formicoso e la struttura commissariale. Avevamo garantito lo svolgimento dei carotaggi nella massima tranquillità e stiamo rispettando l’impegno assunto. Al termine dei lavori o in presenza di novità ufficiali, terremo nuove assemblee per informare i cittadini e valutare eventuali iniziative da intraprendere».
avatar
lupocalitrano

Messaggi : 132
Data d'iscrizione : 04.02.08
Età : 31
Località : calitri

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Il silenzio dell'immondizia…

Messaggio  admin il Lun Nov 10, 2008 7:17 pm

Inoltro quanto ricevuto tramite mail da Franco Arminio, del Comitato "Nessuno Tocchi il Formicoso":

"Grande silenzio sul fronte dell'immondizia. La procura di Napoli ci fa sapere che ha indagato i sindaci e diversi attivisti dell'arianese, responsabili solo di aver manifestato la loro avversità alla discarica di Savignano. È assurdo che un'azione politica entri nel campo della legge. È un altro segnale della nostra sempre più malandata democrazia. La discarica di Savignano è una vergogna a cui vorrebbero aggiungere l'altro vergogna della discarica sul Formicoso. Anche da queste parti grande silenzio. Non è serio uno stato che fa i carotaggi per realizzare una discarica in montagna. L'operazione si sta svolgendo col sostanziale accordo di tutte le forse politiche e questo è molto grave. Sul Formicoso non andava fatta alcuna indagine. Ed è vergognosa l'idea di chi si accontenta che la discarica si faccia, ma per ultima. Il comitato Nessuno tocchi il Formicoso presto avvierà nuove azioni per contrastare il progetto criminoso della discarica. Intanto sarebbe ora che il sindaco di Avellino rispettasse gli impegni presi pubblicamente e si decidesse a organizzare al teatro Gesualdo l'incontro con tutti i sindaci della provincia a sostegno del piano Ganapini.

P.S. Numerosi passanti stamane (10.11.08 ore 8.30) hanno visto transitare sulla strada Fondo Valle Ufita, in direzione Formicoso, un mezzo militare con rimorchio e con un grande escavatore sopra … (da verificare perché l’escavatore non serve più per fare carotaggi ma paer fare la discarica)"
avatar
admin
Admin

Messaggi : 114
Data d'iscrizione : 15.01.08
Età : 39
Località : Calitri

Visualizza il profilo dell'utente http://www.itacamedia.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL FORMICOSO, UN RADUNO.

Messaggio  alexx94 r calitr il Dom Nov 09, 2008 2:06 pm

lupocalitrano ha scritto:Andretta. I carotaggi sul Formicoso rischiano di diventare buchi nell'acqua, perché, dai primi rilievi, emerge la presenza nel terreno di Pero Spaccone di notevoli quantità d'acqua che provengono da una o più falde sotterranee. Un primo riscontro si era avuto già all'atto dello scavo dei primi buchi da parte della trivella. Ma sono state le ultime analisi effettuate a rendere un quadro molto più chiaro. E ad incrementare la speranza di amministratori e cittadini della zona. I tecnici, infatti, hanno aspirato l'acqua accumulatasi nei primi buchi scavati nel terreno. Il notevole volume risucchiato lascerebbe pochi dubbi sulla presenza di una falda sotterranea. La certezza si avrà, però, solo attraverso la prova di emungimento che verrà effettuata non appena le condizioni climatiche lo permetteranno. Il sindaco di Andretta, Caruso, in contatto costante con i periti di parte, si dice "ottimista", ma preferisce attendere l'esito definitivo delle indagini. Certo è che la presenza di una falda sotterranea, unitamente alle già assodate difficoltà logistiche per la realizzazione e la gestione di un impianto per il trattamento dei rifiuti in loco ed all'allarme lanciato dal presidente dell'alto Calore, Maselli ("la realizzazione di una piattaforma di raccolta rifiuti solidi urbani in località Pero Spaccone rappresenta un potenziale pericolo di inquinamento delle acque di corrivazione defluenti nel fiume Ofanto e, più specificamente, per quelle accumulate nell'invaso di Conza, di cui un'aliquota idrica sarà a breve immessa nel sistema dell'Acquedotto Pugliese e quindi destinata al consumo umano"), rischia di compromettere il progetto di Governo e commissariato. li. sa.
gazie delle notizie io nn sono molto pratico ad andare a leggere i giornali
avatar
alexx94 r calitr

Messaggi : 92
Data d'iscrizione : 09.04.08
Località : calitri

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

questo era sul mattino di ieri 7/11/08

Messaggio  lupocalitrano il Sab Nov 08, 2008 4:16 am

Andretta. I carotaggi sul Formicoso rischiano di diventare buchi nell'acqua, perché, dai primi rilievi, emerge la presenza nel terreno di Pero Spaccone di notevoli quantità d'acqua che provengono da una o più falde sotterranee. Un primo riscontro si era avuto già all'atto dello scavo dei primi buchi da parte della trivella. Ma sono state le ultime analisi effettuate a rendere un quadro molto più chiaro. E ad incrementare la speranza di amministratori e cittadini della zona. I tecnici, infatti, hanno aspirato l'acqua accumulatasi nei primi buchi scavati nel terreno. Il notevole volume risucchiato lascerebbe pochi dubbi sulla presenza di una falda sotterranea. La certezza si avrà, però, solo attraverso la prova di emungimento che verrà effettuata non appena le condizioni climatiche lo permetteranno. Il sindaco di Andretta, Caruso, in contatto costante con i periti di parte, si dice "ottimista", ma preferisce attendere l'esito definitivo delle indagini. Certo è che la presenza di una falda sotterranea, unitamente alle già assodate difficoltà logistiche per la realizzazione e la gestione di un impianto per il trattamento dei rifiuti in loco ed all'allarme lanciato dal presidente dell'alto Calore, Maselli ("la realizzazione di una piattaforma di raccolta rifiuti solidi urbani in località Pero Spaccone rappresenta un potenziale pericolo di inquinamento delle acque di corrivazione defluenti nel fiume Ofanto e, più specificamente, per quelle accumulate nell'invaso di Conza, di cui un'aliquota idrica sarà a breve immessa nel sistema dell'Acquedotto Pugliese e quindi destinata al consumo umano"), rischia di compromettere il progetto di Governo e commissariato. li. sa.
avatar
lupocalitrano

Messaggi : 132
Data d'iscrizione : 04.02.08
Età : 31
Località : calitri

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL FORMICOSO, UN RADUNO.

Messaggio  alexx94 r calitr il Ven Nov 07, 2008 6:08 pm

A.DiCarlo ha scritto:No news, good news? Shocked Question Shocked

mi hai preceduto lo dovevo scrivere anke io.
ha comunque io nn ne ho
avatar
alexx94 r calitr

Messaggi : 92
Data d'iscrizione : 09.04.08
Località : calitri

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL FORMICOSO, UN RADUNO.

Messaggio  A.DiCarlo il Gio Nov 06, 2008 7:16 pm

No news, good news? Shocked Question Shocked

A.DiCarlo

Messaggi : 44
Data d'iscrizione : 28.01.08
Località : Zürich

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL FORMICOSO, UN RADUNO.

Messaggio  alexx94 r calitr il Gio Ott 23, 2008 4:31 pm

caniodica ha scritto:Una buona notizia, dunque.
mi piacciono le buone notizie
avatar
alexx94 r calitr

Messaggi : 92
Data d'iscrizione : 09.04.08
Località : calitri

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL FORMICOSO, UN RADUNO.

Messaggio  lupocalitrano il Gio Ott 23, 2008 3:06 pm

caniodica ha scritto:Una buona notizia, dunque.
Era proprio l'aspetto sismologico quello da portare avanti in questa lotta...

e si ora andiamo avanti con gli studi sismologici.....
avatar
lupocalitrano

Messaggi : 132
Data d'iscrizione : 04.02.08
Età : 31
Località : calitri

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL FORMICOSO, UN RADUNO.

Messaggio  caniodica il Gio Ott 23, 2008 1:34 am

Una buona notizia, dunque.
Era proprio l'aspetto sismologico quello da portare avanti in questa lotta...
avatar
caniodica

Messaggi : 92
Data d'iscrizione : 04.02.08
Età : 31

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL FORMICOSO, UN RADUNO.

Messaggio  lupocalitrano il Mer Ott 22, 2008 10:55 pm

avatar
lupocalitrano

Messaggi : 132
Data d'iscrizione : 04.02.08
Età : 31
Località : calitri

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL FORMICOSO, UN RADUNO.

Messaggio  lupocalitrano il Mer Ott 22, 2008 10:51 pm

alexx94 r calitr ha scritto:
lupocalitrano ha scritto:Nuova giornata delicata e densa di appuntamenti per il settore rifiuti. A Napoli si rivedranno i tecnici della struttura commissariale ed i periti di parte del comune di Andretta per fare il punto della situazione sui carotaggi in corso di realizzazione presso il sito di Pero Spaccone. Le operazioni sono ancora nella fase iniziale, al terzo dei nove buchi da realizzare con la trivella per analizzare le caratteristiche del terreno alle diverse profondità. I primi rilievi hanno presentato non poche difficoltà di realizzazione, nel terzo buco la trivella non è riuscita a penetrare in profondità a causa della presenza di roccia o, comunque, di un grosso masso che ne ostacola il «percorso», ma hanno anche fatto riscontrare risultati, come il rinvenimento di una falda acquifera già a circa sei metri di profondità, che lasciano ben sperare le popolazioni locali. I tecnici nominati dal comune di Andretta, coordinati dal professore Canuti dell'Università di Firenze, stanno seguendo con attenzione l'evolversi dei lavori sui terreni recintati e presidiati dai militari. Il silenzio, almeno per ciò che concerne manifestazioni e iniziative di protesta, piombato da qualche giorno sul Formicoso non deve, dunque, trarre in inganno. Non mancheranno già nei prossimi giorni, una serie di assemblee per informare la cittadinanza sugli ultimi sviluppi e tenere desta l'attenzione sulla questione. Oggi, intanto, è anche il giorno della resa dei conti Asa - Cosmari. Dopo innumerevoli rinvii, il presidente del consorzio Av1 dovrebbe, il condizionale resta d'obbligo, presentare il piano di ammortamento dei debiti, circa 2milioni e 700mila euro, del consorzio nei confronti dell'Asa. Il presidente della società Angelo Romano chiederà garanzie sulla prima anticipazione di 500mila euro le cui procedure sarebbero state avviate nel corso dell'ultimo Consiglio di Amministrazione del Cosmari. Inoltre, Romano chiederà di arrivare in tempi brevi alla contrattualizzazione di tutti i comuni ricadenti nel bacino del consorzio Av1 e ad un accordo per la riscossione diretta, da parte dell'Asa, dei canoni dovuti dagli enti locali. Sempre oggi, nel frattempo, i lavoratori della società Av2 Ecosistema terranno un sit in presso la sede del Cosmari Av2 di Ariano, in occasione dell'assemblea dei sindaci, convocata alle 15 dal presidente Sirignano per la «verifica degli equilibri di bilancio di previsione anno 2008». Il servizio, i lavoratori sono impegnati nella raccolta differenziata, non sarà interrotto. «Saremo ad Ariano - spiega Michele Caso della Cisl - con una nutrita delegazione di lavoratori per chiedere garanzie sul futuro dopo la cessazione dell'attività dei consorzi, prevista per il prossimo 30 Novembre. C'è molta confusione e poche certezze sul futuro occupazionale delle circa 180 maestranze della società nata dal cosmari Av2. Per questo, unitamente ai lavoratori, chiederemo rassicurazioni e garanzie agli amministratori».
l'hai scritta tutta tu?? se si complimenti se no complimenti lo stesso per averla trovata...però c'è una cosa ke non capisco cosa centra il fatto dei debiti???
no questo era su il mattino stamani...
avatar
lupocalitrano

Messaggi : 132
Data d'iscrizione : 04.02.08
Età : 31
Località : calitri

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL FORMICOSO, UN RADUNO.

Messaggio  alexx94 r calitr il Mer Ott 22, 2008 5:02 pm

lupocalitrano ha scritto:Nuova giornata delicata e densa di appuntamenti per il settore rifiuti. A Napoli si rivedranno i tecnici della struttura commissariale ed i periti di parte del comune di Andretta per fare il punto della situazione sui carotaggi in corso di realizzazione presso il sito di Pero Spaccone. Le operazioni sono ancora nella fase iniziale, al terzo dei nove buchi da realizzare con la trivella per analizzare le caratteristiche del terreno alle diverse profondità. I primi rilievi hanno presentato non poche difficoltà di realizzazione, nel terzo buco la trivella non è riuscita a penetrare in profondità a causa della presenza di roccia o, comunque, di un grosso masso che ne ostacola il «percorso», ma hanno anche fatto riscontrare risultati, come il rinvenimento di una falda acquifera già a circa sei metri di profondità, che lasciano ben sperare le popolazioni locali. I tecnici nominati dal comune di Andretta, coordinati dal professore Canuti dell'Università di Firenze, stanno seguendo con attenzione l'evolversi dei lavori sui terreni recintati e presidiati dai militari. Il silenzio, almeno per ciò che concerne manifestazioni e iniziative di protesta, piombato da qualche giorno sul Formicoso non deve, dunque, trarre in inganno. Non mancheranno già nei prossimi giorni, una serie di assemblee per informare la cittadinanza sugli ultimi sviluppi e tenere desta l'attenzione sulla questione. Oggi, intanto, è anche il giorno della resa dei conti Asa - Cosmari. Dopo innumerevoli rinvii, il presidente del consorzio Av1 dovrebbe, il condizionale resta d'obbligo, presentare il piano di ammortamento dei debiti, circa 2milioni e 700mila euro, del consorzio nei confronti dell'Asa. Il presidente della società Angelo Romano chiederà garanzie sulla prima anticipazione di 500mila euro le cui procedure sarebbero state avviate nel corso dell'ultimo Consiglio di Amministrazione del Cosmari. Inoltre, Romano chiederà di arrivare in tempi brevi alla contrattualizzazione di tutti i comuni ricadenti nel bacino del consorzio Av1 e ad un accordo per la riscossione diretta, da parte dell'Asa, dei canoni dovuti dagli enti locali. Sempre oggi, nel frattempo, i lavoratori della società Av2 Ecosistema terranno un sit in presso la sede del Cosmari Av2 di Ariano, in occasione dell'assemblea dei sindaci, convocata alle 15 dal presidente Sirignano per la «verifica degli equilibri di bilancio di previsione anno 2008». Il servizio, i lavoratori sono impegnati nella raccolta differenziata, non sarà interrotto. «Saremo ad Ariano - spiega Michele Caso della Cisl - con una nutrita delegazione di lavoratori per chiedere garanzie sul futuro dopo la cessazione dell'attività dei consorzi, prevista per il prossimo 30 Novembre. C'è molta confusione e poche certezze sul futuro occupazionale delle circa 180 maestranze della società nata dal cosmari Av2. Per questo, unitamente ai lavoratori, chiederemo rassicurazioni e garanzie agli amministratori».
l'hai scritta tutta tu?? se si complimenti se no complimenti lo stesso per averla trovata...però c'è una cosa ke non capisco cosa centra il fatto dei debiti???
avatar
alexx94 r calitr

Messaggi : 92
Data d'iscrizione : 09.04.08
Località : calitri

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

leggete qua

Messaggio  lupocalitrano il Mer Ott 22, 2008 3:26 pm

Nuova giornata delicata e densa di appuntamenti per il settore rifiuti. A Napoli si rivedranno i tecnici della struttura commissariale ed i periti di parte del comune di Andretta per fare il punto della situazione sui carotaggi in corso di realizzazione presso il sito di Pero Spaccone. Le operazioni sono ancora nella fase iniziale, al terzo dei nove buchi da realizzare con la trivella per analizzare le caratteristiche del terreno alle diverse profondità. I primi rilievi hanno presentato non poche difficoltà di realizzazione, nel terzo buco la trivella non è riuscita a penetrare in profondità a causa della presenza di roccia o, comunque, di un grosso masso che ne ostacola il «percorso», ma hanno anche fatto riscontrare risultati, come il rinvenimento di una falda acquifera già a circa sei metri di profondità, che lasciano ben sperare le popolazioni locali. I tecnici nominati dal comune di Andretta, coordinati dal professore Canuti dell'Università di Firenze, stanno seguendo con attenzione l'evolversi dei lavori sui terreni recintati e presidiati dai militari. Il silenzio, almeno per ciò che concerne manifestazioni e iniziative di protesta, piombato da qualche giorno sul Formicoso non deve, dunque, trarre in inganno. Non mancheranno già nei prossimi giorni, una serie di assemblee per informare la cittadinanza sugli ultimi sviluppi e tenere desta l'attenzione sulla questione. Oggi, intanto, è anche il giorno della resa dei conti Asa - Cosmari. Dopo innumerevoli rinvii, il presidente del consorzio Av1 dovrebbe, il condizionale resta d'obbligo, presentare il piano di ammortamento dei debiti, circa 2milioni e 700mila euro, del consorzio nei confronti dell'Asa. Il presidente della società Angelo Romano chiederà garanzie sulla prima anticipazione di 500mila euro le cui procedure sarebbero state avviate nel corso dell'ultimo Consiglio di Amministrazione del Cosmari. Inoltre, Romano chiederà di arrivare in tempi brevi alla contrattualizzazione di tutti i comuni ricadenti nel bacino del consorzio Av1 e ad un accordo per la riscossione diretta, da parte dell'Asa, dei canoni dovuti dagli enti locali. Sempre oggi, nel frattempo, i lavoratori della società Av2 Ecosistema terranno un sit in presso la sede del Cosmari Av2 di Ariano, in occasione dell'assemblea dei sindaci, convocata alle 15 dal presidente Sirignano per la «verifica degli equilibri di bilancio di previsione anno 2008». Il servizio, i lavoratori sono impegnati nella raccolta differenziata, non sarà interrotto. «Saremo ad Ariano - spiega Michele Caso della Cisl - con una nutrita delegazione di lavoratori per chiedere garanzie sul futuro dopo la cessazione dell'attività dei consorzi, prevista per il prossimo 30 Novembre. C'è molta confusione e poche certezze sul futuro occupazionale delle circa 180 maestranze della società nata dal cosmari Av2. Per questo, unitamente ai lavoratori, chiederemo rassicurazioni e garanzie agli amministratori».
avatar
lupocalitrano

Messaggi : 132
Data d'iscrizione : 04.02.08
Età : 31
Località : calitri

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Buchi

Messaggio  Cizzart il Mer Ott 22, 2008 12:45 pm

Di sicuro la presenza dell'acqua è un punto a favore dell'Alta Irpinia, più ne uscirà e meglio sarà.
Dobbiamo sperare che non facciano imbrogli burocratici...come solo al Sud sanno fare...
avatar
Cizzart

Messaggi : 86
Data d'iscrizione : 07.04.08
Età : 39

Visualizza il profilo dell'utente http://www.cizzart.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL FORMICOSO, UN RADUNO.

Messaggio  lupocalitrano il Mar Ott 21, 2008 12:20 pm

dobbiamo aspettare fino a quando facciano tutti e 7 i buchi... poi vedremo se sarà a nostro favore o no....
avatar
lupocalitrano

Messaggi : 132
Data d'iscrizione : 04.02.08
Età : 31
Località : calitri

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL FORMICOSO, UN RADUNO.

Messaggio  alexx94 r calitr il Lun Ott 20, 2008 7:32 pm

3° "buco" nel terreno sul formicoso nulla è uscito Sad ....
ora su 3 "buchi" in 2 è uscita dell'acqua...sembrerebbe a nostro favore...bho...
avatar
alexx94 r calitr

Messaggi : 92
Data d'iscrizione : 09.04.08
Località : calitri

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

e per il futuro?

Messaggio  little friend il Sab Ott 18, 2008 9:58 pm

A proposito di emergenza, ma qualcuno di voi sa se si sta muovendo qualcosa per la costruzione di un impianto serio per il riciclaggio,come ci sono in altre parti d'Italia? Perchè non serve a niente trovare un sito dove ammonticchiare la "munnezza" e lavarsene le mani, no? Ammesso che lo si trovi, tra due anni saremo allo stesso punto!
avatar
little friend

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 18.10.08
Età : 33
Località : napoli/calitri

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL FORMICOSO, UN RADUNO.

Messaggio  michele fiordellisi il Sab Ott 18, 2008 3:48 pm

Se come dici tu, sono stati individuati quattro siti lontani dal centro abitato e dove non ci sono falde acquifere che possano essere inquinate dai rifiuti, questi siti verranno utilizzati nel monìmento in cui nelle regioni dove si trovano si verificherà un'emergenza rifiuti, cosa che non credo si possa verificare nelle restanti diciannove regioni d'Italia, come gia diceva Vaffankiappolo, non verranno utilizzate per risolvere la nostra emergenza.
Vedi cosa sta succedendo in Campania quando si parla di portare l'immondizia di Napoli nelle altre provincie, nessuno la vuole. Se nessuna delle altre quattro provincie della Campania vuole l'immondizia del napoletano, figuriamoci se le altre regioni d'Italia vogliono quella della Campania!

michele fiordellisi

Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 26.04.08
Età : 30
Località : calitri

Visualizza il profilo dell'utente http://calitri-blog.spaces.live.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL FORMICOSO, UN RADUNO.

Messaggio  vaffankiappolo il Sab Ott 18, 2008 3:55 am

Per il semplice motivo ke non si possono creare discariche in Toscana, se l'emergenza riguarda la Campania!
avatar
vaffankiappolo

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 20.04.08

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL FORMICOSO, UN RADUNO.

Messaggio  little friend il Sab Ott 18, 2008 1:18 am

Un saluto a voi tutti iscritti al forum. Very Happy
Per quello che posso vorrei essere d'aiuto per evitare che la nostra terra diventi una discarica!!
Forse m sono mossa con un po' di ritardo, ma meglio tardi che mai,no?
Ho saputo che l'Istituto Pascale di Napoli ha effettuato una ricerca per individuare dei siti più idonei del Formicoso per l'insediamento di una discarica, privi di falde acquifere e senza centri abitati nelle immediate vicinanze.Sembra che di questi siti ne siano stati trovati ben 4 in varie parti d'Italia, ma per qualche strana ragione questo studio non è stato preso in considerazione dalle autorità competenti.
Sto cercando di avere conferma di quanto mi è stato detto e di saperne di più.

PS:forse non è questo il posto giusto per fare questa domanda, ma qualcuno sa dirmi perchè non vengono più visualizzati i post di the doctor su questa discussione?
avatar
little friend

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 18.10.08
Età : 33
Località : napoli/calitri

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL FORMICOSO, UN RADUNO.

Messaggio  alexx94 r calitr il Gio Ott 16, 2008 4:57 pm

......................incorciamo le dita e speriamo ke nel terzo "buco" nel terreno si trovi ancora acqua.......................
avatar
alexx94 r calitr

Messaggi : 92
Data d'iscrizione : 09.04.08
Località : calitri

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL FORMICOSO, UN RADUNO.

Messaggio  alexx94 r calitr il Gio Ott 16, 2008 4:54 pm

admin ha scritto: - se siete tutti d'accordo - sia il caso di eliminare gli ultimi post (ivi incluso questo), e non certo per censura, ma soltanto per ritornare all'argomento principale: IL FORMICOSO!
io son d'accordo meglio toglierli
avatar
alexx94 r calitr

Messaggi : 92
Data d'iscrizione : 09.04.08
Località : calitri

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

....

Messaggio  michele il Gio Ott 16, 2008 4:31 pm

Antonio decido io cosa fare o non fare...ma grazie per l'invito.
avatar
michele

Messaggi : 29
Data d'iscrizione : 17.04.08
Età : 38
Località : Roma

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL FORMICOSO, UN RADUNO.

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 6 1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum