Questione di democrazia?

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Andare in basso

Re: Questione di democrazia?

Messaggio  negrao il Mer Ott 01, 2008 10:58 am

Enzo probabilmente il tutto è nato da questo tuo post:
"Non serve alcuna disperazione ma servirebbe la democrazia. Ma è una cosa che nel regno delle veline 'pronte al ciucciotto' non si vende un tanto al chilo. E non c'è neanche in questo forum a giudicare dalla sparizione di alcuni commenti."

Poi l'intervento di Michele non l'ho capito benissimo e forse ha ingenerato anche quello altra confusione.

Per il resto credo che non ci sia nulla da aggiungere.

negrao

Messaggi : 44
Data d'iscrizione : 18.01.08
Età : 40
Località : Calitri-Benevento-Napoli

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questione di democrazia?

Messaggio  admin il Mer Ott 01, 2008 9:41 am

Cari amici, cosa dire?
Una logorrea di parole inframezzate da frasi altisonanti circa la mia presunta censura, e tutto ciò solo per aver replicato ad un post che vedete quotato nel primo post di questa discussione da me appositamente aperta: reazioni come questa lasciano allibiti e fanno davvero passare la voglia di gestire un forum, e invece... e invece è il mio interlocutore a lasciarlo! ma come?!...
Enzo, evidentemente, pecca di permalosità e - in maniera nemmeno tanto velata - presuppone che nulla sia oppugnabile alle sue parole.
Beh, di gente che dispensa verità a piene mani, è piena l'Italia, e, se questa è per giunta la volontà del caro utente, il forum potrà ben farne a meno.
Ovviamente, stiano tranquilli quelli come lui, che - ogni qual volta lo riterrò opportuno - replicherò puntualmente; cosa, d'altronde, che non ho impedito di fare ad alcuno di voi (se mai, ho invitato a non eccedere).
Dieci righe in tutto, perchè spesso dietro tante parole c'è poco più che aria.

PS ringrazio Negrao e quanti altri fra voi - facendo funzionare un pò il cervello ed evitando di evocare un clima da "caccia alle streghe" - hanno considerato la sparizione di alcuni messaggi per quel che era: un problema tecnico indipendente dalla mia volontà!

_________________
Marco - www.itacamedia.it
avatar
admin
Admin

Messaggi : 114
Data d'iscrizione : 15.01.08
Età : 39
Località : Calitri

Visualizza il profilo dell'utente http://www.itacamedia.it

Tornare in alto Andare in basso

re: esagerato.

Messaggio  enzlu il Mer Ott 01, 2008 2:21 am

E' probabile e ne convengo che questa storia sia effettivamente esagerata.
Ma faccio notare, sempre che Tu sia interessato, che tutte le citazioni fatte in modo da "farmi dire" cose che non penso IO NON LE HO FATTE! Basterebbe leggere ciò che ho scritto. Quella citazione è non veritiera io quelle parole non le ho scritte: basta controllare!
------ eccolo per comodità il commento incriminato ---------------------
dal post "1984"
re: o non ho capito ....
Da enzlu Ieri a 4:33 pm

gentilissimo Michele,
nel commento precedente la facevo lunga cercando di indicare "la libertà" di pensiero ed azione come un bene irrinunciabile (per me è cosi').
Questo forum che sottopone a censura i commenti degli iscritti, non è posto per me. Quindi non potrò risponderti e non risponderò ad altri. Metto per l'ultima volta questa breve riflessione e Ti do' appuntamento ad un incontro personale a data da destinarsi.
Diceva un grande filosofo: "io sono tanto desideroso della libertà da farmi uccidere affinché Tu possa parlare liberamente" evidentemente questa massima non vale per tutti.
Vi saluto cordialmente e ringrazio per l'ospitalità che comunque ho ricevuto
EnzLu
------------------
Io non ho MAI detto in nessun mio scritto né usato mai, da quando so scrivere, l'espressione "mancanza di democrazia e/o di libertà" e non l'ho fatta in questi pochi mesi partecipando al forum né l'ho fatta in questo caso. Nonostante l'età non sono del tutto cretino ma mi chiedo: perché qualcuno ricorre a simile mezzo? Perché attribuirmi così platealmente cose che non ho detto? Allora potrebbe accadere altre volte e su altri argomenti? ed io non lo gradisco sarebbe un gioco al massacro nel quale evidentemente potrei essere coinvolto, e non sarebbe piacevole.
Ho detto, lo ripeto e ne sono convinto che "si è trattato di censura": solo censura. E la censura per chi vuole capire esiste anche nei regimi democratici. Se poi è necessario che io debba avere torto, diciamo così per contratto, per glorificare opinioni altrui io non mi oppongo, ma non mi si può dire che ho detto, o ho fatto o ho eccepito. Anzi sono stato zitto, calmo e tranquillo in attesa che si desse una spiegazione ad un fatto spiacevole. (basterebbe riguardare il post "u munn e fatt a p'satur"). Eppure ne avrei avuto diritto trattandosi per caso anche di un mio commento sparito da un forum in cui per scrivere è obbligatoria la registrazione!.
E' questo che mi spaventa molto, il bisogno che hanno alcuni di dare ad altri atteggiamenti e certe volte responsabilità (parole opre ed omissioni), che non hanno, pur di evitare semplicemente di spiegare con calma i propri atteggiamenti per altro legittimi. E' già accaduto tante volte e su tanti vari argomenti sul forum.
Non sarebbe stato, nel nostro caso, più normale che l'admin di un forum, che è anche promotore e proprietario dello stesso, di fronte alla mancanza di qualche commento ne avesse dato pubblica spiegazione? E' normale per Voi lettori che io, che non ho neanche sollevato il problema ma solo sottolineato l'evidente natura, debba essere considerato "uno che lamenta la mancanza di libertà e democrazia" ed invece chi avrebbe dovuto dare, forse, spiegazioni passi per persona dal comportamento ineccepibile?
Se questo è normale per alcuni, ed è legittimo che lo sia per carità, non lo è per me: ed ho il diritto di pensarlo. Ciò che invece NESSUNO ha il diritto di fare è di assegnarmi espressioni forti che non ho detto al fine di intessere su quelle un possibile sgradevole attacco alla mia persona. Distorcere le cose che altri dicono al fine poi di poterseli "lavorare" dialetticamente non mi pare, per l'educazione che ho io, un atteggiamento limpido.
Qui comunque finisce la storia, naturalmente. Grazie per le opportunità e le lezioni che ho ricevuto.
EnzLu

enzlu

Messaggi : 58
Data d'iscrizione : 11.07.08

Visualizza il profilo dell'utente http://enzlu è 'vista' su http://blocco2.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Esagerato!

Messaggio  negrao il Mar Set 30, 2008 10:25 pm

Mi permetto di dire che tutta sta storia sta diventando esagerata. Probabilmente quasi tutti avevano capito che la mancanza di alcuni post era dovuta ad un problema tecnico. Magari un chiarimento di Marco sarebbe stato utile per tutti, ma probabilmente non lo ha ritenuto opportuno o gli è sfuggito per altri impegni. Da qui a dire che ci sia poca democrazia...
Anzi, spero che su questo forum io possa ancora ricevere notizie sul formicoso sia da Enzo Luongo che dagli altri che si stanno impegnando attivamente su questa triste vicenda.

negrao

Messaggi : 44
Data d'iscrizione : 18.01.08
Età : 40
Località : Calitri-Benevento-Napoli

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

re: questione....

Messaggio  enzlu il Mar Set 30, 2008 10:11 pm

La ragione in genere è inversamente proporzionale alle grida che si fanno. Io non ho gridato, non ce ne era bisogno. Quanto alla sparizione dei post: non ho invocato la sparizione collegandola alla vicenda della discarica: lo fai Tu, io l'ho solo notata;
L'ho richiamata in un commento al post sul Formicoso, solo perché rispondevo a "Michele" e collegandola ad un vecchio intervento mio attinente giustamente alla libertà ma forse non l'hai notato;
Quanto alla mancanza di libertà e alla sparizione degli scritti non l'ho evidenziato io il fatto che sono spariti, nè ho chiesto che fine abbiano fatto, in fondo conoscendo il mondo del web non me ne faccio un cruccio, MA L'HANNO CHIESTO ALTRI UTENTI REGISTRATI precisamente:
------------
Re: U munn è a p'satur.....
Da giorgio il Lun Set 22, 2008 12:25 pm

perchè non vedo i messaggi?


Re: U munn è a p'satur.....
Da the doctor il Lun Set 22, 2008 2:51 pm

E' vipp't'... scherzo... nemmeno io li vedo.

Re: U munn è a p'satur.....
Da giorgio il Lun Set 22, 2008 9:16 pm

sarraij r mier ra v'sciglieta allora! Marco che è stat?

ai quali NON HAI MAI DATO RISPOSTA ed invece dovresti farlo, come admin.

Giusto per chiarezza sono spariti un intervento di Giorgio, un intervento di Admin ed un intervento di EnzLu che "riprendeva" i due precedenti anche in maniera molto ironica.

Se alle richieste di chiarimenti di persone che conosci meglio di quanto non conosci me, non ti sei degnato di rispondere pubblicamente, non per scusarti ma solo per chiarire quello che era accaduto, mi è sembrato normale far notare che sono passati sette giorni e che quindi trattasi di chiaro segno di censura.

Se così non è, ma la tua risposta "piccata" fa sembrare che così sia, allora alla mia età devo ancora credere che i commenti nei forum "si possono perdere", e francamente lo ritengono altamente improbabile senza l'intervento umano.
Colgo comunque l'occasione per confermare che sono stato ben accolto dai suoi lettori e da Lei come amministratore e naturalmente, da persona educata ringrazio e saluto cordialmente.

La prego però appena i suoi impegni lo permetteranno di voler cancellare dal forum la mia registrazione.

EnzLu

enzlu

Messaggi : 58
Data d'iscrizione : 11.07.08

Visualizza il profilo dell'utente http://enzlu è 'vista' su http://blocco2.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Questione di democrazia?

Messaggio  admin il Mar Set 30, 2008 8:36 pm

enzlu ha scritto:... servirebbe la democrazia... e non c'è neanche in questo forum a giudicare dalla sparizione di alcuni commenti.

EnzLu

Caro Enzo,
ci siamo visti un paio di volte, dunque non hai avuto possibilità di conoscermi; solo per questo scendo sul tuo stesso piano e rispondo all'accusa circa la presunta mancanza di democrazia nel forum che gestisco (accusa formulata nell'argomento relativo al FORMICOSO, argomento che non voglio "sporcare" con queste beghe).
Capisco la tensione per la battaglia anti-discarica (che - lo dico con ammirazione - ti sta assorbendo anima e corpo, come testimoniano i tuoi accorati commenti), ma, prima di lasciare che detta tensione si scarichi anche sul sottoscritto, sarebbe opportuno interpellarmi direttamente, così da accertarsi circa l'effettiva causa della sparizione di alcuni post (esiste la voce PM sotto l'icona utente che serve proprio per mandare messaggi privati).
Avresti così scoperto che la "mancanza di democrazia" cui pomposamente alludi è stata dovuta in gran parte a problemi del server di Forum Attivo che ospita il forum; in quanto alla parte restante, composta di post molto vecchi e/o non frequentati (esempio: "chi vince lo scudetto quest'anno?" aperto nel marzo 2008), mi sono sì permesso di operare una razionalizzazione basata su criteri come su detto "temporali", purtuttavia non certo a scopo censorio.
Colgo l'occasione per ricordare ancora una volta che - chi non condivide le regole del forum, o ha suggerimenti - è tenuto ad esprimersi in maniera civile, diretta e propositiva; saranno assolutamente ignorate critiche fini a se stesse, respinte al mittente accuse ingiuste e - assumendo che su internet c'è posto per tutti - invitati gli autori di queste facilonerie virtuali a sfogarsi altrove.
Mi scuso con tutti i lettori per la veemenza di questo post, ma il tono mi appare commisurato alle accuse provenienti proprio da chi - la quantità dei messaggi lo testimonia - molto più di altri utilizza il forum per esprimere in libertà la propria opinione.
A maggior ragione, dunque, credo sia cosa buona fare chiarezza.

_________________
Marco - www.itacamedia.it
avatar
admin
Admin

Messaggi : 114
Data d'iscrizione : 15.01.08
Età : 39
Località : Calitri

Visualizza il profilo dell'utente http://www.itacamedia.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questione di democrazia?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum